Propulsore Tesla su una Ferrari 308 gts

0
117

Uno perchè potreste avere un mancamento. Due perchè, se non avete avuto un mancamento e i progetti azzardati vi piacciono, su una Ferrari spinta da un propulsore Tesla c’è di sicuro da tenersi forte, vista l’accelerazione. In Inghilterra il proprietario di una 308 gts ha deciso di sostituire il motore originale di Maranello con quello di una Tesla, arrivando a raddoppiare i cavalli del suo Ferro: da 250 a 500. Rinunciando, però, a quel sound roco che ha contributo a rendere la 308 una delle Ferrari più iconiche (nonostante i noti problemini di affidabilità). L’auto resa famosa anche dalla fortunata serie “mAgnum P.I.”, quindi, è rinata a nuova vita in versione ecofriendly, ma per i puristi, chiaramente, si tratta dell’eresia tra le eresie. Forte un’auto così ci va lo stesso, ma lontano no, visto che per questioni di spazio è stata alimentata da una batteria di soli 45 kWh che non consente certo chilometraggi da giramondo.

Fonte: Automoto.it – Archivio articoli