Porsche Macan restyling, le foto spia

0
182

Il debutto della prima generazione della Porsche Macan risale al 2014, ma la casa di Zuffenhausen, almeno per il momento, sembra non volere introdurre la seconda, optando invece per il terzo restyling. Questo è ciò che si evince dalle foto spia che vi proponiamo: il muletto, pizzicato nel corso di un test su strada in Germania, presenta modifiche contenute. Giusto qualche ritocchino ai paraurti, sia all’anteriore che al posteriore, che presenta ora un’ampia sezione nera. I quattro terminali di scarico sono integrati ai lati di questa parte, mentre la targa è posizionata leggermente più in basso.

Ma ci sono cambiamenti in vista anche nell’abitacolo, dove dovrebbero trovare posto un inedito display per il sistema di infotainment e un volante simile a quello della Panamera. Non sono invece da attendersi grosse novità sul fronte dei propulsori. L’entry level dovrebbe mantenere il 2.0 quattro cilindri da 242 CV, mentre la Macan S sarà equipaggiata con l’attuale V6 di 3.0 litri da 349 CV. Dovrebbero essere confermati anche il V6 di 2.9 litri della Macan GTS e il V6 di 2.9 litri della Macan Turbo, in grado, rispettivamente, di erogare fino a 375 CV e 434 CV.

Come già anticipato, si tratta del terzo restyling della Macan. Il primo risale al 2016, quando il SUV venne equipaggiato con il Porsche Communication Management, fari full-LED opzionali e pacchetti specifici per la Turbo. Contestualmente, fu introdotta anche la variante GTS. Il secondo facelift, nel 2018, vide delle modifiche al telaio, all’anteriore e alla firma luminosa, oltre a soluzioni tecniche all’interno dell’abitacolo e nuovi motori . Per la seconda generazione della Macan, con tutta probabilità, bisognerà attendere la fine del 2021 o l’inizio del 2022. 

Fonte: Automoto.it