Formula E, in Arabia Saudita per la prima volta in notturna

0
613

La Formula E per la prima volta andrà in scena in notturna. La terza e la quarta gara della prossima stagione, in programma a Diriyah, in Arabia Saudita, saranno disputate sotto le luci dei riflettori. Ovviamente eco-friendly: sarà impiegata una tecnologia LED a basso consumo, circa la metà rispetto a soluzioni non LED. Il resto dell’energia necessaria per alimentare l’illuminazione sarà totalmente riciclabile, in quanto fornita da olio vegetale idrotrattato ricavato da materiali ecosostenibili.

L’Arabia Saudita, spiega la nota diffusa dalla Formula E sulle due gare a Diriyah, è il partner migliore per questa avventura in notturna, visto che la nazione del Golfo Persico è a sua volta molto attenta all’ecosostenibilità, parte fondamentale della modernizzazione del paese secondo la Vision 2030. «Siamo molto orgogliosi di collaborare con l’Arabia Saudita per dare vita alla prima gara in notturna della storia della Formula E – spiega il co-fondatore della categoria, Alberto Longo -. Sono sicuro che la corsa sarà spettacolare, con un tipo di competizione diverso da quanto visto finora».

«Come sempre – riflette Longo – il nostro primo pensiero ha riguardato il modo in cui dare forma alla nostra visione sportiva in modo sostenibile. Prima di innovare il nostro prodotto, dobbiamo sentirci sicuri di poter mantenere gli standard di sostenibilità di cui ci consideriamo responsabili». L’appuntamento per la prima gara in notturna della storia della Formula E è per il 26 febbraio 2021, alle 20 ora locale. La prossima stagione della categoria elettrica comincerà invece il mese precedente, più precisamente il 16/17 gennaio, a Santiago del Cile.

Fonte: Automoto.it