Addio ai telefonini, anche LG punta alle auto elettriche!

0
509

Amazon, Apple, Google, Huawei e ora LG, sono sempre di più le aziende tecnologiche e informatiche che scelgono di entrare nel mondo della mobilità elettrica. L’ultima è LG Eletronics, che dice addio al mercato dei telefonini e abbraccia l’onda verde delle auto elettriche per una mobilità sempre più sostenibile e attenta alle istanze del Pianeta. Infatti, da questo momento in poi, il gruppo coreano ha intenzione di focalizzare maggiori risorse in altre aree di crescita, come le componenti dei veicoli elettrici, i dispositivi connessi, la robotica, la smart home e l’intelligenza artificiale.

Il gruppo coreano punta alle auto elettriche, e non solo!

A partire dalla sua ventennale esperienza nella telefonia, l’azienda intende sviluppare tecnologie legate alla mobilità, come il 6G, per essere sempre più competitiva in diverse aree di business. Le tecnologie chiave sviluppate negli ultimi vent’anni dalla divisione mobile saranno preservate e applicate a prodotti esistenti e futuri. Ma l’era degli smartphone si avvicina al tramonto e LG Eletronics è pronta a reinventarsi per una nuova sfida che guarda al futuro. Mobilità elettrica, ma anche robotica, smart home e e intelligenza artificiale, saranno questi i nuovi campo di esplorazione del gruppo coreano, conosciuto ad oggi come uno dei principali leader della telefonia mobile.

LG Eletronics, l’addio ai telefonini entro il 31 luglio

La graduale chiusura della divisione mobile sarà completata entro il 31 luglio, anche se si continuerà ad assicurare alcuni servizi base, come l’assistenza clienti e gli aggiornamenti software. Intanto, LG fa sapere che “continuerà a valutare la possibile vendita di alcuni asset a seguito della chiusura delle proprie attività mobile“. Il gruppo coreano lavorerà insieme a fornitori e partner commerciali, fino alla definitiva chiusura della divisione, mentre “i dettagli relativi all’occupazione saranno determinati a livello locale“. All’orizzonte si intravedono dunque possibili licenziamenti, anche se si spera il meno possibile.

Huawei pronta a entrare nel mondo della mobilità elettrica

A febbraio era stata la volta di Huawei, il colosso cinese, nonché il più grande produttore mondiale del settore delle telecomunicazioni, che ha manifestato l’intenzione di entrare nel mondo automotive. Secondo Reuters, l’azienda cinese sarebbe già molto avanti con la progettazione, tanto da poter presentare i veicoli già entro il 2021. Dalla sede centrale hanno fatto sapere che “Huawei non è un produttore di auto. Tuttavia, attraverso l’ICT, puntiamo a diventare fornitori di componenti digitali e infrastrutture per auto, consentendo ai costruttori di auto di realizzare veicoli migliori“.

Fonte: Allaguida