Vendite Europa 2021: Tesla Model 3 doppia tutte

0
675
Vendite Europa 2021: Tesla Model 3 doppia tutte

Non c’è partita, un po’ come accade in Italia per la Panda, abituata a porre a distanza siderale le rivali in termini di venduto: nel segmento delle full electric, in Europa c’è una mattatrice assoluta, la Tesla Model 3, che con 141.221 unità vendute (corrispondenti ad un eloquente +64% rispetto al 2020), quasi “doppia“ la seconda in classifica, la Renault Zoe, che con 71.579 unità riporta un -28% rispetto a dodici mesi fa.

Il terzo gradino del podio è occupato dalla Volkswagen ID.3, scelta da 69.090 clienti, il +23% sul 2020.

Ma in campo europeo, e per lo specifico del segmento elettrico, le performance più spettacolari sono per altri modelli: la Volkswagen ID.4, al quarto posto della classifica, con 54.476 unità vendute stacca un perentorio +991% sul 2020; e molto bene fa anche la “nostra“ 500, che oltre ad essere “regina“ in patria, è sesta nella classifica assoluta con 44.790 unità, che corrispondono ad un +582% su quanto fatto nel 2020.

Ragionando per Gruppi, gli equilibri continentali sono ben definiti: a primeggiare è Volkswagen, capace di superare quota 300.000 unità elettriche “pure“ (escluse quindi ibride e plug-in); in altri termini, 1 vettura elettrica su 4 venduta in Europa appartiene alla Casa di Wolfsburg, che nel computo totale vede la quota delle “zero emissioni“ attestarsi al 10% del venduto in Europa.

Un po’ a sorpresa, Stellantis sopravanza in classifica Tesla: il Gruppo guidato da Tavares sfiora una quota totale del 15% in ambito europeo, corrispondenti a circa 175.000 veicoli tra le diverse proposte in listino, come le versioni elettriche di Fiat 500, Peugeot 208 e 2008, Citroen C4, Opel Corsa e Mokka,

Tesla, malgrado il dominio della Model 3 ed il contributo della Model Y, nel 2021 ha visto la sua quota scendere al 13,9%, pagando quindi l’offensiva della concorrenza che ha più frecce al suo arco e riesce quindi a raggiungere una platea più ampia di clienti.

Dietro i primi tre in classifica, si piazzano nell’ordine Hyundai, il Gruppo Renault, Mercedes e BMW.

Altro elemento d’analisi interessante è quello relativo alla progressiva crescita dei veicoli in qualche modo riferibili al “pianeta Cina“: il costruttore Geely, presente in Europa con i marchi Volvo e Polestar, è riuscito nel “sorpasso“ ai danni del gruppo Nissan, grazie alle buone performance della Polestar 2 e della XC40 Recharge.

Nel complesso, i marchi di proprietà di produttori cinesi hanno riportato vendite per quasi 62,000 unità, il 5,1% del totale; da sottolineare la performance del brand MG (appartenente al gruppo Saic), le cui vendite di elettrico costituiscono ormai quasi la metà delle sue immatricolazioni totali.

Fonte: Automoto.it – News