Formula 1, Leclerc: “Sono deluso per la Ferrari e i tifosi”

0
201

Ai microfoni di Sky Sport F1Charles Leclerc ha chiesto scusa alla Ferrari per l’errore che l’ha fatto finire a muro nel 54° giro per cercare di superare Sergio Perez, e costretto alla rimonta nel finale per cercare di limitare i danni.

“Sì è stato un mio errore. Avevo sempre guidato bene, fin dal primo GP. Oggi ho guidato bene fino a un errore che mi è costato 7 punti. Il podio era alla portata. Erano punti importanti per il campionato. E’ colpa mia, non ci sono scuse. Ho visto la possibilità di passare Perez a fondo rettilineo, ma sono andato troppo veloce e ho perso la macchina. Sono deluso per il team, per i tifosi. Mi spiace per Carlos, che è stato sfortunato”.

Il leader del mondiale prosegue dichiarando che sia sul bagnato che sull’asciutto la Red Bull sia stata superiore alla Ferrari. “Abbiamo faticato con le intermedie e le slick rispetto alla Red Bull, era più veloce uscendo dai box. Loro hanno fatto uno step in avanti, noi abbiamo faticato nella gestione gomme”.

Proprio questa prova di forza del Team di Milton Keynes preoccupa Leclerc, che chiede alla Ferrari di reagire immediamente già a Miami.  “Dobbiamo migliorare, la stagione è comunque ancora lunga. La Red Bull è un team molto forte, dobbiamo rimanere sul pezzo perchè andranno molto forte”.

Fonte: Automoto.it